Paralimpiadi. Vittorie di coraggio

Al di là dei risultati, la bellezza delle Paralimpiadi sono le storie. Come quella delle sciatrici Oksana Masters e Tatyana McFadden. Entrambe nate 24 anni fa in Unione sovietica e abbandonate in un orfanotrofio, Oksana a Kiev, Tatyana a San Pietroburgo. Adottate da due famiglie americane, oggi sono atlete paralimpiche della nazionale a stelle e strisce. Oksana nasce nel 1989, tre anni dopo il disastro nucleare di Chernobyl…continua qui Paralimpiadi. Vittorie di coraggio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...